Gianolio e i quaranta jazzisti. Storie e musica di un’epoca d’oro.

Un patchwork di fiction, allegorie e musiche alte, riprodotte su una tela storica fertile e inimitabile per la produzione artistica di settore.

Un puzzle di quaranta tessere, incastrate con l’estro narrativo di trame fantasiose, quasi improvvisate, come la stessa musica afro americana che sostiene l’opera. Animata da personaggi e autori reali, protagonisti di un’epopea dai connotati memorabili e irripetibili.

L’ultimo saggio di Aldo Gianolio, emiliano classe 1952, fine conoscitore del Jazz e di tutto ciò che concerne questo pianeta musicale, risulta un compendio straordinario nell’emisfero umano e artistico, poco esplorato. Quasi un romanzo storico cucito dalla cifra irriverente e poco prevedibile, tipica dei musicisti incontrati. 

“Il trombonista innamorato e altre storie di Jazz” edito da Robin Edizioni, in libreria dallo scorso novembre 2019, sviluppa e completa una parte che era stata già trattata in un precedente libro dello stesso Gianolio, pubblicato nel 2002 per i caratteri di Mobydick Editore, ” A Duke Ellington non piaceva Hitchcock e altre storie di jazz”.    

Nel suo “Trombonista innamorato” che si arricchisce, sin dall’immagine riprodotta in copertina, di molti disegni (nella fattispecie un olio su tela del 1992) che realizzano esilaranti scene e visioni didascaliche, realizzate dalla mano dello stesso autore, le prime due pagine offrono altrettanti tributi, evidentemente dovuti e decisivi per la vita privata e la passione professionale dell’autore. 

Nella prima non può mancare la dedica di questa sua ultima opera ai suoi genitori. Il papà Alfredo, detto Peo, avvocato, scrittore, critico d’arte, profilo carismatico della provincia reggiana, scomparso il 12 febbraio 2018, all’età di 91 anni. La mamma, Marisa Tordi Ferretti, scomparsa nel 2003. 

La seconda pagina recita una citazione dl Louis Armstrong che racchiude mirabilmente l’essenza di questo universo esplorato da tanti musicisti, quanto da innumerevoli appassionati, recensori e addetti ai lavori.

Proprio a quest’ultimi l’aureo incipit illumina mente e approccio all’altra filiera collegata alle suite, alle ballad e standard musicali del genere.

Una stella polare per narrare il jazz e i suoi protagonisti:

“E poi il jazz, se uno non lo capisce da solo, è inutile che glielo spieghi io.”

Louis Armstrong.

Il libro inizia e si articola nelle memorie della voce narrante, John Ferro.

Critico musicale, avulso da interventi orali in eventi pubblici, non era un “musicologo” in senso stretto, incapace di leggere uno spartito.

Paradossalmente i suoi contributi pubblicati sulla rivista “Down Beat”, inauguravano puntualmente nuovi scenari nelle percezioni di ascolto e nelle angolature di osservazione circa le evoluzioni sonore. La sua scrittura era piena e credibile per la folta schiera di lettori e musicologi della scuola emergente di Chicago.  

L’introduzione che avvia le storie dei miti giustifica il ruolo preminente del critico, presente al Congresso Internazionale di Jazz di St. Peter, l’assise più importante, mai organizzata sino a quell’epoca negli Stati Uniti. 

Con questo artificio narrativo si snodano le quattro decine di vicende che delineano gli altrettanti profili dei migliori autori musicisti (in prevalenza “strumentisti del fiato”, sassofonisti, trombettisti, trombonisti e così via) che animarono fra l’altro anche una “contrapposta diatriba razziale” (i jazzisti di colore erano ritenuti inevitabilmente superiori a quelli bianchi) nell’epopea d’oro d’oltreoceano, consumatasi nella prima metà del Novecento.  

Ogni paragrafo, distinto da un titolo illuminante, presenta poche righe in corsivo, dalla stessa intestazione. La dicitura “dove il critico John Ferro parla di” segue i canonici tre punti sospensivi e anticipa il nome del personaggio seguito dalle date anagrafiche e dai luoghi di origine del passaggio terreno. 

Seguono aneddoti, retroscena, sfumature introspettive che insieme ai disegni di Gianolio confezionano un tomo avvincente da leggere tutto di un fiato.

Aldo Gianolio.
Immagine tratta dalla pagina Facebook dell’autore.

Per tutte le sorprese e le meraviglie incluse, vale ancora di più l’adagio del sommo trombettista.

Buona lettura. 

 

Print Friendly, PDF & Email

86 opinioni riguardo a “Gianolio e i quaranta jazzisti. Storie e musica di un’epoca d’oro.

  1. Pingback:Il trombonista innamorato e altre storie di jazz – Robin Edizioni – Biblioteca del Vascello

  2. Pingback:sunrise pharmaceutical tadalafil

  3. Pingback:college essay writing service

  4. Pingback:college admission essay writing service

  5. Pingback:buy essay paper

  6. Pingback:custom essay writing service toronto

  7. Pingback:best essay writing company

  8. Pingback:best custom essay sites

  9. Pingback:best online essay writing service

  10. Pingback:i need help writing an essay for college

  11. Pingback:looking for someone to write my essay

  12. Pingback:reviews of essay writing services

  13. Pingback:best essay writing service online

  14. Pingback:romeo and juliet essay help

  15. Pingback:college essays writing services

  16. Pingback:essay help sydney

  17. Pingback:someone write my essay

  18. Pingback:national pharmacies online

  19. Pingback:percocet online pharmacy without prescriptions

  20. Pingback:target pharmacy augmentin

  21. Pingback:cialis from online pharmacy

  22. Pingback:best online pharmacy hydrocodone

  23. Pingback:make tadalafil

  24. Pingback:cheap generic viagra in canada

  25. Pingback:cialis mit paypal bezahlen

  26. Pingback:cialis sell

  27. Pingback:buy real viagra online india

  28. Pingback:taking cialis

  29. Pingback:how to get a viagra prescription

  30. Pingback:generic viagra online no prescription

  31. Pingback:buy female viagra online

  32. Pingback:sildenafil pharmacy australia

  33. Pingback:viragecialis

  34. Pingback:purchasing cialis

  35. Pingback:tadalafil liquid

  36. Pingback:topamax prices pharmacy

  37. Pingback:india pharmacy soma

  38. Pingback:prices for viagra

  39. Pingback:black cialis from singapore

  40. Pingback:over the counter drug that works like cialis

  41. Pingback:viagra 100mg price comparison

  42. Pingback:sam's club pharmacy

  43. Pingback:cipla tadalafil 20 mg

  44. Pingback:genuine viagra uk

  45. Pingback:viagra super active

  46. Pingback:female viagra in india online

  47. Pingback:100mg viagra cost

  48. Pingback:generic viagra 120mg

  49. Pingback:viagra where to buy in india

  50. Pingback:how long does it take for cialis to work

  51. Pingback:sunrise pharmaceutical tadalafil

  52. Pingback:tadalafil patent expiration

  53. Pingback:buying cialis generic

  54. Pingback:flagyl radiation

  55. Pingback:bactrim multivitamin

  56. Pingback:gabapentin postoperative

  57. Pingback:valtrex color

  58. Pingback:nolvadex singapore

  59. Pingback:can you take gabapentin and lyrica

  60. Pingback:teveel lasix

  61. Pingback:glucophage pancreas

  62. Pingback:lisinopril preparaty

  63. Pingback:rybelsus 03 mg

  64. Pingback:does rybelsus make you tired

  65. Pingback:what is the brand name for semaglutide

  66. Pingback:metronidazole cefixime

  67. Pingback:cymbalta discontinuation syndrome

  68. Pingback:lexapro other names

  69. Pingback:keflex vs clindamycin dental

  70. Pingback:sildenafil pills sale

  71. Pingback:is cephalexin safe for dogs

  72. Pingback:bactrim for ear infection

  73. Pingback:can i take bactrim sooner than 12 hours

  74. Pingback:cozaar blood pressure

  75. Pingback:diclofenac for arthritis

  76. Pingback:diltiazem calcium channel blocker

  77. Pingback:is effexor a controlled substance

  78. Pingback:augmentin 875 price

  79. Pingback:does depakote make you high

  80. Pingback:flexeril side effects

  81. Pingback:aripiprazole 15 mg

  82. Pingback:probenecid versus allopurinol

  83. Pingback:baby aspirin during pregnancy

  84. Pingback:amitriptyline nerve pain

  85. Pingback:what does ashwagandha do

  86. Pingback:baclofen withdrawal symptoms

I commenti sono chiusi.